Da: rmezzadri@email.it  Data: 17/02/2007 17.41.58 A: ACR ACCADEMIA Oggetto: Re: il milanese febb marzo 2007
Buongiorno Sig. Merzario, La ringrazio a nome anche dei Presidenti delle Associazioni che hanno intrapreso questo durissimo percorso per ottenere la nostra legittimazione sul territorio ove operiamo da decenni:
A.S.D.V. SHADOW ARCHERY TEAM
(Roberto Mezzadri)
A.S.D.V. IL BERSAGLIERE
(Savino D'Oria)
A.P.C.C. PESCATORI CAVA CABASSI
(Caio Sanna)
A.S.D.V. AMICI DELLE BOCCE
(Franco Incoronato)
Nello scorso novennato Italia Nostra, pur essendo autorizzata dall'Amministrazione a stipulare contratti con le Associazioni al fine di legittimarle,non l'ha mai fatto, quindi, abbiamo chiesto all'unica entità preposta a poter riconoscere, legittimare ed autorizzare un Soggetto ad operare su aree pubbliche: il Comune di Milano. Un grazie quindi alla Pubblica Amministrazione per essere stata da sempre vicina alle Associazioni riconoscendo in pieno la nostra ragione ed il nostro diritto ad essere riconosciute e legittimate dall'Ente Pubblico. La delibera licenziata in data 1 febbraio 2007 dal Parlamento Milanese (35 voti a favore e 15 astenuti) ha chiaramente sancito i diritti ed i doveri di tutti i Soggetti coinvolti nonchè i rispettivi ruoli: Italia Nostra avrà un contratto di collaborazione (non più una convenzione) ed i suoi compiti saranno di provvedere alla manutenzione, alla cura, alla pulizia delle aree e di progettare il Parco delle Cave in linea con le decisioni della Pubblica Amministrazione. Di "gestione" poi, non se ne parla proprio come erroneamente se ne è parlato per un decennio in quanto la gestione è sempre stata della Pubblica Amministrazione, come del resto era chiaramente scritto anche nella convenzione scaduta il 31.12.2007, (tutto documentabile). In più, Italia Nostra dovrà rendere conto trimestralmente al Consiglio di Zona 7 del proprio operato. Per le Associazioni, a parte il contratto, non cambia nulla. Continueranno ad operare sul territorio ed a porre in essere le proprie iniziative sportive, sociali ed aggregative soprattutto in favore dei cittadini. Come sempre, le Associazioni saranno disponibili ad una piena collaborazione con le Istituzioni e con Italia Nostra anche al fine di costruire il parco, fatte salve naturalmente le proprie autonomie gestionali ed operativa interne. Esattamente quanto avevamo chiesto a giugno 2006. Per questo, non riusciamo proprio a comprendere l'alzata di scudi di Italia Nostra e del Comitato di Salvaguardia del Parco delle Cave, nel dire : "Difendiamo il Parco delle Cave" rafforzato dallo slogan "Squadra che vince non si cambia"... difendiamo il Parco delle Cave da che cosa? dal fatto che le Associazioni hanno chiesto una legittimazione??? Cos'è questa cosa della "frammentazione"? E dei cancelli del parco chiusi? E dell'ingresso al parco a pagamento? E della cementificazione? Oggi, per i problemi che ci sono, il territorio esige della presenza e del lavoro di persone serie. Non c'è più spazio per millantatori e persone che salvaguardano interessi di partito o poteri di qualche singolo, questo, per il bene della collettività. Tutto ciò che abbiamo chiesto, come lo abbiamo chiesto ed a chi lo abbiamo chiesto è documentabile ed a disposizione di chi vuole vedere. Qualora volesse avere altre informazioni in merito mi contatti pure, troveremo il modo di incontrarLa insieme agli altri Presidenti. Nell'occasione saremmo lieti di farLe visionare anche una serie di documenti che nessuna, ripeto : NESSUNA testata giornalistica ha "ritenuto opportuno" pubblicare...peccato, peccato perchè molti cittadini, inclusi molti Suoi lettori, cambierebbero l'opinione che si sono fatta su "altri cittadini" che ritengono i salvatori della città e... non solo, loro non possono sapere. Bene, qualcosa ha letto, più di qualcosa in merito potrò farLe sapere ancora, intanto aspettiamo che gli Uffici preposti ci chiamino a firmare i rispettivi contratti e poi, continueremo a lavorare, da persone serie, come abbiamo sempre fatto. Voglia gradire i miei saluti. A.S Shadow Archery Team Onlus Il Presidente   Roberto Mezzadri Tel.: 338 1810152
Caro Sig. MEZZADRI,
sono io che a nome di ACR IL MILANESE e del Giornale IL BAGGESE, ringrazio Lei e gli altri Presidenti, ha, finalmente, trionfato la ragione e ha perso la demagogia, complimenti per la vs battaglia e la vs vittoria, sono a Vs. disposizione. ACR IL MILANESE/IL BAGGESE 
Sergio Dario Merzario  www.ilmilanese.it
associazione@acraccademia.it
Caro lettore, collegati con il Bando del Concorso di Poesia "IL BAGGESE"? clicca qui!
COMBATTERE IL BULLISMO? SI GRAZIE!

ACR-ONLUS opera nella scuola e vuole cambiare la vita dei ragazzi, dei professori e dei genitori. Migliorandola. La vita odierna è frenetica, vuota di valori e non aiuta gli adolescenti. Da questo ne discende “il bullismo”. Uno degli obbiettivi primari di ACR, tra gli altri, è quello di combattere il bullismo, nella scuola di ogni ordine e grado… individuandone le motivazioni!
Come fare?
PUNTO PRIMO “INQUADRARE IL FENOMENO”!
Riconoscere e arginare la tematica del bullismo è un primo, ma significativo passo, verso la soluzione! Trovare il modo di coinvolgere i ragazzi nelle tematiche scolastiche è una delle potenziali “terapie”. Ma come procedere? Responsabilizzare e motivare! Motivare per coinvolgere! Le persone responsabili e motivate; i ragazzi, gli studenti, sono persone da coinvolgere e motivare, per evitare la reazione di noia e di deresponsabilizzazione; sono gli “investimenti” per una corretta terapia della problematica… il fatto che “il tutto” sia filmato e pubblicato sui siti internet, denota una volontà di protagonismo, degli attori, per avere la scena come protagonisti! Vedremo in seguito, come affidare una parte attiva e preponderante ai genitori e agli insegnanti, affinché si inverta il rapporto di ragazzi coinvolti in episodi di bullismo e lo scetticismo delle istituzioni verso il fenomeno del bullismo… che è da ritenere pericoloso e preoccupante… sempre! La buona educazione, come base… poi la coscienza del problema… responsabilizzazione!
In famiglia, i ragazzi ricevono le prime nozioni di educazione! I genitori, quindi possono fare molto con l’esempio… e con il dialogo…
Nella scuola, gli insegnanti, devono “supplire” spesso alle lacune, dei genitori oltre che a istruire i loro discenti! Occorre, dunque, una sana e corretta disciplina in famiglia (quando c’è) e a scuola!
L’EDUCAZIONE “FISICA”
Nella scuola, come nella vita occorre una sana e corretta educazione fisica!
IL COINVOLGIMENTO MOTIVAZIONALE.
I ragazzi, se stimolati e motivazionati, reagiscono meglio e imparano a diventare più responsabili e quindi meno bulli.
AGONISMO E COINVOLGIMENTO!
L’educazione fisica genera agonismo e competizione… e stimola i ragazzi… coinvolgendoli nelle discipline sportive… e anche in quelle politica-amministrative di gestione della cosa pubblica a partire dalla classe… consiglio e auto responsabilizzazione.
PROPONIAMO, PER COINVOLGERE I PROTAGONISTI, AI RAGAZZI, AI GENITORI E AGLI INSEGNANTI UNA COLLABORAZIONE. ESPRIMETE LA CRITICA COSTRUTTIVA.


Grazie dell'INVITO! acrilmilanese@libero.it
Non mancheremo!?! Saluto ricambiato da www.acraccademia.it
Bullismo, No .. Grazie.. clicca qui:
https://www.youtube.com/watch?v=YocMqMkNxdE
http://appuntamentiacr-onlus.blogspot.it/
Sergio Merzario
ACR CRV ONLUS DI FATTO
Via Forze Armate, 249
20152 - Milano
Tel. 02/87392826
Fax 02/99980500
C.F. 97365190152
WWW.ACRACCADEMIA.IT

La Presidente del Co.Re.Com Lombardia, Federica Zanella, ha il piacere di invitarvi all'evento "Cyberbullismo, Sexting, Web reputation: la tutela dei Minori sui media" che si terrà il prossimo 31 maggio alle ore 9.30, presso Palazzo Pirelli - Auditorium Gaber.
Con questa iniziativa il Co.Re.Com Lombardia intende continuare nella sua opera di sensibilizzazione su queste tematiche, cui presta da anni particolare attenzione anche attraverso l'istituzione di uno servizio unico a livello europeo di aiuto concreto ai cittadini nella tutela della loro reputazione digitale: lo "Sportello Help Web Reputation Giovani".
Confidando nella sua partecipazione, rimaniamo a disposizione di eventuali necessità e in un invio successivo verranno sciolte le riserve delle Autorità che devono ancora confermare la loro presenza.
Cordiali saluti

CORECOM - Comitato regionale per le Comunicazioni della Lombardia
Via Fabio Filzi 22 - 20124 Milano Tel.: 02-6748.2300

Bene confermo! .. la data (da 13 deve diventare 20/01/2016.. in quanto fino a metà gennaio la sala Alessi sarà occupata).. ci vediamo il 25 novembre alle ore 15.30 presso la sua abitazione in Cormano via Vittorio Veneto, 17... veniamo con la ff.Nord. (.. ci legge in copia Lorenzo Lenzini). Cordialità x Acr Sergio e Ketti
Sergio Merzario
ACR CRV ONLUS DI FATTO
Via Forze Armate, 249
20152 - Milano
Tel. 02/87392826
Fax 02/99980500
C.F. 97365190152
WWW.ACRACCADEMIA.IT

Egregio Merzario, sono d'accordo di tenere questo titolo. Per quanto riguarda i mezzi per raggiungere la mia casa, ci sentiremo per telefono. Cordialmente. Silvia Rossi
Da: sergio.merzario4658@libero.it [mailto:sergio.merzario4658@libero.it]
Inviato: martedì 17 novembre 2015 13:31
A: Silvia.merli@libero.it
Cc: ketti concetta bosco
Oggetto: R: conferenza
Gentilissima Prof.sa Silvia ROSSI, La ringrazio x la mail! La conferenza è interessante ed ancora attuale...
NUTRIRE E CUSTODIRE IL PIANETA: BIODIVERSITÀ negli ECOSISTEMI
Conferenza della Prof. Silvia Rossi - Docente e Preside dell'Università della Terza età di Cormano, colaboratrice culturale di ACR e CRV
(Onlus di fatto www.acraccademia.it )
.. se Lei lo condivide .. il titolo lo farei così... Le confermo in linea di massima x Mercoledi 25 novembre alle ore 15.30 presso la sua abitazione in Cormano via Vittorio Veneto, 17.( .. devo sentire Lenzini e la mia Vice, poi gradirei sapere il mezzo pubblico da prendere x giungere sino a Lei)... poi ci confermiamo l'app. lunedì prossimo. Ricambio i miei più cordiali saluti.   sergio merzario
----Messaggio originale----
Da: Silvia.merli@libero.it
Data: 17-nov-2015 11.53
A: <sergio.merzario4658@libero.it>
Ogg: conferenza
Cormano 17/11/2015
Egregio Sign. Merzario,
come da Lei richiesto le invio il progetto della conferenza di cui abbiamo parlato, che io avevo presentato a suo tempo al Comune di Cormano. Non so se questo titolo è ancora attuale dopo la chiusura dell'Expo.
Possiamo sicuramente trovarne uno insieme, in quanto io tengo al suo parere.      MILANO EXPO 2015
NUTRIRE E CUSTODIRE IL PIANETA: BIODIVERSITÀ negli ECOSISTEMI
Prof. Silvia Rossi - Docente e Preside dell'Università della Terza età di Cormano
Uno degli obiettivi dell'Expo di Milano 2015 è: "Preservare la bio-diversità, rispettare l'ambiente".
La Biodiversità rappresenta la ricchezza della vita sulla Terra, la varietà di esseri viventi: i milioni di piante, animali, microrganismi, i geni in essi contenuti, i complessi ecosistemi che costituiscono la biosfera, tutti legati tra loro, tutti indispensabili. Questo inestimabile patrimonio universale, frutto di tre miliardi e mezzo di anni di evoluzione, va difeso e conservato.
L'impatto delle attività umane - esploso con la rivoluzione industriale alla ricerca di un sempre maggiore benessere - il consumo umano - che ormai supera quanto la Terra può produrre - hanno creato profonde disparità tra il Nord e il Sud del Mondo, hanno alterato profondamente gli ambienti e gli equilibri naturali, influendo negativamente sui cicli vitali, sulla biodiversità, compromettendo sopravvivenza stessa del Pianeta.
Solo un cambiamento di mentalità da parte in ciascuno di noi che conduca a comportamenti virtuosi e stili di vita rispettosi della Natura e capaci di sanare le povertà e ingiustizie sociali potrà salvare il futuro dell'umanità.
La conferenza inizia con una descrizione di cosa è un ecosistema, dei suoi componenti, del valore della biodiversità e del valore della sua conservazione.
Passa poi a considerare l'influenza negativa dell'uomo sul pianeta sui seguenti punti: 1) alterazione e perdita degli habitat, 2) inquinamento (del suolo, delle acque, dell'aria), 3) aumento dell'effetto serra e cambiamenti climatici, 4) effetto sugli ecosistemi dell'introduzione di specie alloctone, 5) sovra-sfruttamento delle risorse.
Il sovra sfruttamento delle risorse naturali apre un aspetto più politico evidenziato dalle disparità tra il nord e il sud del mondo.
La conferenza nell'ultima parte apre delle prospettive di intervento sul Pianeta, per rimediare alle storture create dalle passate negligenze dell'uomo, a partire dai grandi della terra che hanno le leve politiche ed economiche per i macrointerventi, gli ingegneri ed architetti e ricercatori per una edilizia sostenibile e la ricerca di fonti energetiche alternative ai combustibili fossili, nuove tecnologie di coltivazioni ed alimentari per garantire acqua potabile e cibo sicuro per tutti a fronte del futuro aumento della popolazione mondiale, l'adozione di comportamenti virtuosi da parte di tutti.
Per quanto riguarda l'incontro di cui abbiamo parlato oggi al telefono, insieme alla Presidente dell'UTE di Cormano,Le confermo la data per i mercoledì 25 novembre alle ore 15.30 presso la mia abitazione in Cormano via Vittorio Veneto, 17.
In attesa di una Sua conferma, le porgo i miei più cordiali saluti.
Silvia Rossi