Egregio Direttore, vivo a Taggia da circa trent'anni e devo dire che mai come in quest'ultimo periodo, ho visto la città versare in condizioni al limite della vergogna per l'aspetto paesaggistico vomitevole con la quale l'attuale amministrazione tiene la città.
Mi chiedo: il Signor Sindaco dove vive? in mezzo a vasche e rubinetterie della sua ditta? o rintanato nel suo bell'ufficio del palazzo comunale e non vede il malcontento e le chiacchere dei sui concittadini che si lamentano di questo male andazzo?.
E' proprio vero come disse un grande giurista come Andreotti: il potere logora chi non ce l'ha. Aggiungo chi c'è l'ha se lo tiene ben stretto alla faccia dell'onestà intellettuale e del senso civico che dovrebbe avere ogni persona in particolare coloro che sono stati eletti a governare la cosa pubblica della città nell'interesse primario dei cittadini e non PERSONALI.
                                                                                        Distinti saluti
da un semplice cittadino.
P.S. Non so se lei lo ha notato, guradando in TV qualche riunione del consiglio comunale mi è sembrato che questi si svolgeva a "San Luca" splendido paese della calabria sentendo gli interventi di qualche componente del Consiglio, ma poi ricordandomi che risiedevo a Sanremo avevo capito che si trattava di consiglieri calabresi al comando dell'Amministrazione della città.


Vuoi vedere le foto di ACR? clicca qui.. e vedrai foto.. mai viste!
Caro lettore, vuoi collegarti con il Bando del Concorso di Poesia? clicca qui!
BULLISMO?!
A cura di Eleonora Alessi

Che faccia angelica!Che angelo di bimbo!" … frasi ormai d'altri tempi dov'è finito quell'angelo caduto in terra ? .. è stato trasformato dalla società. . dei mass-media  . .E noi genitori troppo permissivi abbiamo creato un piccolo mostro . .l'innocenza non e più¹ di casa negli occhi di un bambino, molte volte e stata sfrattata dalla violenza generata dai falsi ideali, dai perduti valori, da un educazione tropo permissiva . . mi guardo in giro e non posso che chiedermi dove sono finiti i bimbi ormai cresciuti troppo ho fretta . .bimbi che non sanno una favola, ma che conoscono bene cosa è un software o  cosa è internet, figli dei blog, della chat, dei video; adolescenti in balia dell' informatica che non distinguono più¹ la realtà  dal virtuale! Autori di video hard,  video diminacce estorsioni pestaggi a danni di coetanei che, molte volte vittime innocenti sono gli ultimi superstiti di quei bimbi di una volta che non riescono a reagire,e soggiogati da quella violenza e colpiti nell' amor proprio si uccidono ..piccoli bulli di una nuova società  che va alla deriva, che non si fermano davanti a nulla, neanche dinanzi alla morte, come testimonia il video della morte in diretta di una loro coetanea sotto un autobus. . Bulli che non hanno più¹ rispetto di niente e nessuno, educati con una nuova filosofia di parità  tra genitori e figli .. Figli che non sanno più¹ fare i figli e molte volte cominciano a comandare già a casa dei genitori..di chi è la colpa? Non lo so, se dei media se della società, o della famiglia o di un mix esplosivo . .io penso che a volte una sana sberla nel momento giusto ci potrebbe ridar indietro il nostro angelo.

Riproponiamo un'altra raccolta fondi con una lotteria di autofinanziamento abbinata all'Oscar 29° edizione. Il motivo per cui la riproponiamo è da ricercarsi nella giusta lamentela portata da alcuni soci volontari che hanno acquistato dei numeri che andavano oltre il 90. I premi saranno gli stessi e concorreranno all'estrazione tutti i biglietti nuovi più quelli collocati nella precedente edizione, che superano il numero 90. Per ulteriori chiarimenti: info@acraccademia.it
Ecco i biglietti vincenti del 2015/2016
Estrazione biglietti della Lotteria di autofinanziamento e raccolta fondi Acr Oscar Internazionale "NO AL BULLISMO"!(Verificabile con estrazioni lotto 11-3-2017.. Ruota Milano + 1° di ogni ruota a partire da Bari)Primo    Premio N° 29  Quadro (donato) da Vingaribbo Vincenzo Pittore di Sanremo  (Socio)Secondo    Premio N°  52   Quadro (donato) da Montalto Teresa Pittrice e Poetessa di Baggio  (Socia)Terzo    Premio N°  36   Quadro (donato) da Galli Giorgio Pittore, Narratore e Poeta Sanremo (S. vol.)Quarto   Premio N°  56   Macchina Foto (donata) da Anonimo Poeta, Pittore, Narratore di Sanremo (Socio)Quinto    Premio N°  48   Libro di Poesie (donato) da Tuscano Francesco Pittore, Poeta  di Cesano Maderno (S.)Sesto     Premio N°   16   Libro - Grotte  (donato) da Acr-CRV di Giorgio GAGLIARDI di Asso (Como)-SocioSettimo  Premio N°   73   Libro -Magia di Paura  (donato) da CRV Giorgio GAGLIARDI di Asso (Como)-SocioOttavo   Premio N°   44   Libro a scelta  Donati da ACR-CRV  Merzario e Bosco Milano-Monza (Soci Fond.)                     Nono   Premio N° 63 ;         Decimo    Premio N°    9   ;  Undicesimo Premio N° 37 ;                Dodicesimo Premio N° 35 ;    Tredicesimo Premio N°  65 ;    Quattordicesimo   Premio N°   51 ;      Quindicesimo   Premio N° 77 .


UN LIBRO DA LEGGERE: "I CLASSICI DEL PENSIERO" PLATONE… SOCRATE! A cura di CRV-ACR
Amore, amicizia, descrizione dell'anima. La dottrina dell'anima di Socrate è di derivazione omerica, orfica e pitagorica. Secondo la concezione di Omero, esisteva da un lato l'anima vitale "psiche" che alla morte del corpo abbandona il corpo, la quale però non sente né pensa, e dall'altro lato invece un'anima senziente e pensante, lo "Thymos", la quale però è del tutto legata e condizionata all'esistenza degli organi e delle funzioni fisiche del corpo. In base a questa concezione non era pensabile l'idea di un'anima pensante e senziente separata dal corpo. Platone, invece, deriva la sua dottrina dell'immortalità dell'anima dagli "orfici", come risulta chiaramente dalla "Repubblica". "Dei vati e degli imbroglioni mettono innanzi una gran parte di libri di museo o di Orfeo… e fanno sacrifici agli dei! Vi è un'antica dottrina secondo cui esistono nell'Ade delle anime giuntevi da qui e che di là ritornano nuovamente…
È un libro di filosofia che secondo loro era la vera libertà. Da leggere e capire. Segui questa nuova rubrica dei classici.

ORGANI COSTITUZIONALI - PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

In Francia ha vinto Macron! I francesi hanno votato e hanno scelto si ma è una repubblica presidenziale chi comanda è il presidente. Pensate, cari lettori: Emanuel Macron è il presidente più giovane di tutti i tempi, ha solo 39 anni. Fosse passato il SI il 4 dicembre scorso, il SI voluto da Napolitano e da Renzi, si poteva avviare anche questa grande riforma. Chiesta da Martelli, seppellita con Moro e Craxi. Ora, noi ci si deve ficcare in testa che non siamo la Francia, siamo una repubblica parlamentare. Chi comanda, in una suddivisione oculata ed intelligente, voluta dai padri fondatori costituenti, di pesi e contrappesi "è il parlamento". Certo, Napolitano e Renzi hanno commesso qualche errore. Se volevano fare davvero il salto da repubblica parlamentare a repubblica presidenziale bastava votare per una costituente come nel 1946 e voilà il gioco era fatto, ma il grande regista non lo volle e siamo rimasti una repubblica parlamentare con 315 senatori che costano al contribuente e duplicano il lavoro legislativo dei 600 e rotti onorevoli della camera dei deputati, con di più il CNEL. Ora quindi si deve votare per eleggere i parlamentari e deputati con i senatori: con una legge elettorale che un parlamento così diviso non riesce ancora a fare e quindi ci penserà il governo, altro organo costituzionale, con un decreto legge! E si voterà alla scadenza della legislatura. Nel 1948 dopo il passaggio da monarchi a repubblicani, nel 2018: dopo il fallimento della seconda repubblica. Renzi dopo essersi dimesso da capo del governo e da segretario del suo partito "come aveva annunciato" è stato rieletto a capo del suo partito con un milione e trecentomila voti, unico segretario di un raggruppamento politico eletto democraticamente, alla faccia dei suoi detrattori, che non sono riusciti a fare la nuova legge elettorale annunciata dal capo del NO D'Alema. Con un parlamento rinnovato e più costoso (315 parlamentari in più) gli italiani avranno un nuovo governo! SDM